graficare | la comunicazione è nel nostro DNA

Icon

BELVEDERE 3rd edition

Dal 12 al 16 dicembre prende il via a Roma la terza edizione di BELVEDERE, appuntamento dedicato alla nuova generazione di riviste d’arte e costume.

Il festival è organizzato dall’Istituto Europeo di Design di Roma, e diretto da Luigi Vernieri, che proprio dello IED di Roma è Direttore di IED Visual Communication.

In linea, dunque, con i contenuti di ricerca e d’avanguardia della Scuola ecco un appuntamento che esplora alcune punte di eccellenza della visual culture internazionale, in collaborazione con due location d’eccezione,  il MACRO – Museo d’arte contemporanea Roma e La Casa delle Letterature, e il patrocinio della Provincia di Roma e dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale.

Protagonisti i visual magazine e gli art book, prodotti editoriali al top del linguaggio visivo della contemporaneità che spaziano dalla grafica alla fotografia, dalla urban art alla pubblicità.

La novità più interessante che propone questa nuova edizione di BELVEDERE è che per la prima volta riviste visual –  pensate per il consumo – entrano in un museo di arte contemporanea, non come letture complementari, ma da protagonisti di una vera sezione espositiva, considerati essi stessi come format di creatività e significato estetico.

Il MACRO ospiterà una selezione di 100 visual magazine in un allestimento emozionale che prende spunto dal racconto dell’età della vita.

La Casa delle Letterature terrà un focus sugli art book, progetti aperiodici dal grande impatto visivo, una sezione di culto che fa di questi progetti editoriali gli avamposti di un nuovo fabbisogno di stimoli e idee rinnovate.

Nell’ambito di BELVEDERE, il 14 dicembre nella sede IED Moda di Testaccio, si terrà anche un’open lesson dedicata ai fashion magazine.

I mediapartner di quest’anno sono Inside ArtNext Exit e UrbanExperience.

Luoghi e orari:

MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma
via Nizza, 138
Opening 12 dicembre, ore 19.00
dal 13 al 16 dicembre, dalle ore 11.00 alle 21.00
sabato 15 dicembre, dalle ore 11.00 alle 22.00

 

Casa delle Letterature
piazza dell’Orologio, 3
12 dicembre, dalle 16.00 alle 18.30
13 dicembre, dalle 9.30 alle 19.30
14 dicembre, dalle ore 9.30 alle 18.30

IED Moda
Open lesson Fashion magazine
via Giovanni Branca, 122
14 dicembre, dalle ore 15.00 alle 17.00

Ingresso libero

Marchio territoriale della città di Pisa [concorso]

Ancora poco più di un mese per chi volesse partecipare al concorso per un nuovo Marchio territoriale della città di Pisa.

Il Comune di Pisa ha infatti bandito un concorso aperto a tutti, finalizzato alla realizzazione “di un marchio destinato alla promozione di Pisa a livello nazionale e internazionale, alla comunicazione culturale e turistica, al merchandising e alla commercializzazione”.
(ma chi li scrive i bandi?)

Interessante (per una volta) il premio: 12.000 euro per il vincitore sono certo sopra la media di altre iniziative simili.

Alcune lacune nel bando:
– tanto per cambiare non c’è traccia di chi formerà la giuria (male italico, visto che raramente si trova!)
– non è chiaro cosa occorre produrre e presentare (salvo la solita richiesta di tavole “pronto uso” per la mostra, ma ci sta)
– occorre dichiarare la cessione dei diritti come condizione pre-partecipazione: cioè saranno di proprietà del Comune TUTTI i progetti, anche quelli non vincitori (e questo non è bello, perché significa che non c’è vincolo per il Committente ad utilizzare l’effettivo vincitore, ma anzi, potrà utilizzare (anche per altri usi) una qualsiasi delle proposte rcevute, senza nulla dovere)

Detto questo… buona partecipazione a tutti!

L’agenzia Grazia Neri chiude: a rischio un patrimonio enorme di immagini

La notizia è di qualche giorno fa (qui e qui, in Italia la reazione è praticamente nulla).
La più restigiosa agenzia fotogiornalistica italiana chiude i battenti. Grazia Neri aveva fondato la sua agenzia, da qualche anno amministrata dal figlio, ormai 42 anni fa.
Nel tempo era diventata un punto di riferimento internazionale, non solo per annoverare tra i suoi fotografi alcuni dei migliori nomi del panorama internazionale (Karsh, Annie Leibovitz, Douglas Kirkland, Herb Ritts, Donna Ferrato, Giorgia Fiorio, James Nachtwey, David Burnett, oltre a moltissimi (e bravissimi) italiani, anche emergenti), ma anche per il taglio delle sue inchieste fotogiornalistiche.

La spietata concorrenza dei colossi Corbis (ricordiamolo, non fa mai male, del “solito” Bill Gates) e Getty, capaci di presentarsi sul mercato editoriale con costi per altri inavvicinabili, hanno contribuito a far si che malgrado enormi sforzi (compreso un drastico ridimensionamento della struttura) non consentissero di evitare la messa in liquidazione.

Ancora un mese e poi l’agenzia chiuderà i battenti.
Due i pensieri che a freddo mi vengono in mente:
– da una parte la preoccupazione per un patrimonio di immagini di valore inestimabile: che fine farà? Riuscirà un’azienda in liquidazione a salvare l’enorme patrimonio di immagini? C’è da augurarselo: un archivio del genere non è solo business, ma uno spaccato di 40 anni di storia;

– dall’altra un ragionamento più legato al mondo dell’editoria: la capacità dei colossi di proporre contratti ai grandi editori fa si che il photo editor sia costretto a “guardare” a un solo catalogo. Ma in questo modo si assiste (basta sfogliare qualche magazine allegato ai quotidiani) a un appiattimento culturale notevole. Segno dei tempi? Forse si, ma io non voglio comunque accettare una soluzione così banale.
Sarà interessante capire come adesso si muoveranno i numerosi operatori rimasti orfani dell’agenzia di riferimento.

Google immagini: fantastica novità

goggle_img

Me ne sono accorto per caso, lo ammetto.
Ma la novità è succulenta: da adesso la ricerca immagini di Google aggiunge ulteriori criteri legati alla grandezza dell’immagine: non più solo medie e grandi dimensioni ma parametri legati alla grandezza in Megapixel.
Per noi che siamo spesso alla spasmodica ricerca di immagini per la stampa una novità… fantastica!

Worldwide Logo Design Annual ’08: Winners

Worldwide Logo Design Annual (Wolda) è uno dei più importanti concorsi per quanto riguarda marchi e logo. Si è recentemente conclusa l’edizione 2008, che ha visto la partecipazione di quasi 1100 progetti provenienti da 43 diversi paesi del mondo.
La giuria ha selezionato 192 logo, divisi in due sezioni principali: Wolda Talent, riservata agli studenti, e Wolda Professional.
Numerose le categorie, divise per continente e nazione: il best of the world arriva quest’anno dall’Australia, disegnato da Landor Associates 8″One Degree” nell’immagina sopra).

Dopo il “salto” riporto la lista dei vincitori delle principali categorie. Per tutte le info, anche sull’edizione 2009 del Wolda, vedere qui. Read the rest of this entry »

Benvenuto !

Questo blog è tenuto dallo staff di DNA italia, agenzia di comunicazione di Venezia.
E' nostra intenzione raccogliere informazioni e suggestioni dal mondo della comunicazione e dell'innovazione, magari tentando di aggiungerci quei famosi "2 cents" che i molti anni di esperienza nel campo ci hanno regalato.

Dropbox

Hai bisogno di scambiare file pesanti?

Ti consiglio di usare Dropbox! Secondo me il miglior servizio attualmente disponibile.
Fino a 16 Gb gratuiti!

clicca qui per iniziare