graficare | la comunicazione è nel nostro DNA

Icon

i MIRA CUBA ! L’arte del manifesto cubano dal 1959

mira cuba

Fino al 12 gennaio a Pordenone.

Data: dal 28/09/2013 al 12/01/2014
Luogo: Spazi espositivi via Bertossi, via Bertossi 9, Pordenone
Orario di apertura:
martedì > sabato 15.30 > 19.30
domenica 10.00 > 13.00 – 15.30 > 19.30
chiuso: lunedì, 1 novembre, 25 dicembre e 1 gennaio 2014

Ingresso: intero € 3,00 – ridotto € 1,00

Visita il sito miracuba.it

Per qualità e completezza, la mostra proposta dal Comune di Pordenone negli Spazi Espositivi di via Bertossi è certamente la più importante sino ad oggi allestita in Italia sulla Grafica Cubana negli anni che seguirono la Rivoluzione castrista, ovvero dal 1959 ad oggi.
Com’è noto, la lotta contro il Generale Batista che aveva avuto inizio con l’assalto alla Caserma Moncada il 26 luglio del 1953, si concluse appunto il 1 gennaio del 1959 con la fuga del Generale da Cuba mentre Santa Clara e Santiago di Cuba erano prese dalla milizia popolare guidata da Fidel Castro ed Ernesto Che Guevara.
L’esposizione pordenonese riunisce ben 220 tra manifesti e bozzetti originali, con numerosi esemplari considerati unici ed altri presenti in collezioni pubbliche e private europee e americane.
Documenta una delle stagioni più originali della grafica del Novecento, prodotto di una enclave unica al mondo per clima, caratteristiche e situazione.
In questi anni tutti i messaggi dovevano concorrere a rafforzare la adesione popolare al nuovo ideale rivoluzionario. Alcuni lo fanno in forma diretta ma molti altri, altrettanto efficacemente, in modo indiretto, trasmettendo positività, gioia, colore in un momento oggettivamente non facile per l’isola caraibica isolata nel contesto internazionale.

09-5-13 016

La grande mancanza di mezzi economici, lungi dal deprimerli, sembra stimolare gli artisti, o meglio i grafici di tutte le generazioni verso una creatività effervescente e innovativa.
Che, pur nel reale isolamento, riesce comunque a catturare e elaborare originalmente, spunti, fermenti, idee dalla vicina America ma anche dall’Europa.
Ciò che ha prodotto questo Laboratorio Cubano della Grafica è davvero stupefacente per varietà, colori, forza emozionale e iconografica, come la mostra pordenonese documenta e trasmette.
Certo non mancano gli omaggi alle Icone: quella del Lider Maximo, ovviamente, ma anche quella del Che. Ma il Cartel Cubano è molto di più: il manifesto, qui più che altrove, riesce ad interpretare e proporre l’anima profonda di un popolo, in una isola multiculturale e multietnica.
Si percepisce chiaramente che dietro ad ogni manifesto c’è una storia, un aneddoto, un racconto di vita, a proporre una immagine di Cuba mediata dal grafico ma aderente alla sensibilità e all’emozione di chi quel manifesto guarda e decritta.
Oggi è il visitatore della mostra, ieri era il cittadino e patriota cubano, chiamato ad essere protagonista di una grande, difficile epopea.
La mostra allinea i capolavori di un’epoca di comunicazione, le opere più significative di tutti i grandi grafici di quei decenni, nomi ormai parte di un mito.
Qui saranno riunite, per la prima volta, le testimonianze dirette dei grafici superstiti di quella grande stagione.
Diversi i filoni presenti in mostra. La celebrazione politica, innanzitutto. Ma anche i grandi temi e le realizzazioni sociali, dalla riforma sanitaria a quella agraria, alle campagne per l’educazione estesa a tutti. Poi la comunicazione culturale, verso la quale Castro mostrò ampio interesse, ed in particolare il cinema: straordinaria la sequenza di affiches (e di bozzetti) per i film o per le manifestazioni di e sul cinema.
Il linguaggio creativo e figurativo è sempre espresso con grande libertà e autonomia e con l’efficacia consentita dalle tecniche serigrafiche e litografiche utilizzate per la stampa.
Il Cartel Cubano, e lo si percepisce bene in mostra, sa svincolarsi dalla pura funzione promozionale “di prodotto” per raccontare, lungo filoni apparentemente diversissimi, l’Idea e l’Ideale di una nazione.

Ente promotore
Comune di Pordenone – Assessorato alla Cultura con la collaborazione dell’Associazione In Movimento
Organizzazione
Ufficio Cultura Comune di Pordenone
Con il sostegno
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fondazione CRUP
Con il patrocinio
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ambasciata della Repubblica di Cuba in Italia, Istituto Italo-Latino Americano, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, Casa de las Americas, Comitè Prografica Cubana, Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematograficos, 
Associazione di Amicizia Italia Cuba Circolo di Venezia “Vittorio Tommasi”
Con il contributo
COOP Consumatori Nordest, Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, Grava & Associati
Partner tecnico
Atrasoftware
Coordinatori e curatori
Luigino Bardellotto, Simona Biolcati Rinaldi, Ivo Boscariol
Ufficio stampa
Studio Esseci (Padova)
Catalogo
Silvana Editoriale (Milano)

Segui l’evento su Facebook

Contatto telefonico: 0434 392916
Contatto email: attivitaculturali@comune.pordenone.it

poster-icona di Obama


Mi ero ripromesso di non parlare del rapporto tra Obama e la comunicazione: ne hanno discusso in migliaia di forum, c’è materiale per riscrivere un bel po’ di libri.
Volevo aspettare e vedere se le promesse sarebbero state rispettate.
Ma la notizia che apprendo da repubblica.it è degna di una nota: riporto un breve estratto. L’articolo completo lo trovate qui.

Read the rest of this entry »

[concorso] poster + esterni (salone del mobile)

Chaumont Poster Competition
scadenza 20 febbraio 2009

Esterni: concorso Design pubblico
scadenza 28 febbraio 2009
Read the rest of this entry »

[concorso] poster Festival Ljubljana

11-16 maggio 2009

Poster Festival Ljubljana
Lubiana, Slovenia

a cura di: Fundacija Brumen

Il Poster Festival Ljubljana’09 è l’evento presenta i risultati di un concorso internazionale che avrà come tema i cambiamenti climatici e si svolgerà in concomitanza con la quarta Biennale della comunicazione visiva della Slovenia.

Il programma del Poster Festival Ljubljana’09 comprende:
- un concorso di manifesti sul tema del ‘global warming’
- un workshop per studenti
- una mostra di manifesti di designer affermati a livello internazionale

Di seguito alcuni estratti dal regolamento (qui il regolamento completo scheda di partecipazione)

Scopi dell’evento
- attraverso il media del manifesto, riuscire a comunicare ad un pubblico globale un decisivo messaggio socio-politico;
- assemblare un importante numero di manifesti internazionali sul tema del ‘global warming’;
- presentare Lubiana come una città europea moderna, creativa, aperta alle nuove tendenze culturali e in continua evoluzione.

Partecipazione
Il concorso è aperto a chiunque sia nato dopo il 17 maggio 1974.
Non ci sono limitazioni riguardo al numero di progetti inviati per designer. I lavori possono essere già stati pubblicati o creati in maniera specifica per questo festival. Non è prevista nessuna quota di iscrizione.

Deadline
I lavori dovranno arrivare prima delle ore 16.00 del 27 febbraio 2009 al seguente indirizzo: Fundacija Brumen / Poster Festival, Dolenjska 83, SI-1000 Ljubljana, Slovenia.

Giuria
Mr. Dimitris Arvanitis, Greece
Ms. Anette Lenz, France
Mr. Piotr Młodozeniec, Poland
Mr. Bruno Monguzzi, Switzerland
Mr. Leonardo Sonnoli, Italy

Awards
- Primo premio: 1.000 euro
- Secondo premio: 700 euro
- Terzo premio: 350 euro
- 3 premi speciali
- 4 premi al merito
- Premio della città di Ljubljana

ancora poster

Su Flickr un’eccellente raccolta di oltre 200 poster storici a tema viaggi.

Benvenuto !

Questo blog è tenuto dallo staff di DNA italia, agenzia di comunicazione di Venezia.
E' nostra intenzione raccogliere informazioni e suggestioni dal mondo della comunicazione e dell'innovazione, magari tentando di aggiungerci quei famosi "2 cents" che i molti anni di esperienza nel campo ci hanno regalato.

Dropbox

Hai bisogno di scambiare file pesanti?

Ti consiglio di usare Dropbox! Secondo me il miglior servizio attualmente disponibile.
Fino a 16 Gb gratuiti!

clicca qui per iniziare