graficare | la comunicazione è nel nostro DNA

Icon

Vignelli

L’altro giorno stavo chiacchierando con una giovane stagista. Si parlava del nostro lavoro (e mi son sentito vecchio, ma questa è un’altra storia), e di come avessi iniziato. Le ho raccontato un po’ del perché e del come.

Il sunto è che è tutta colpa di questa persona:

Massimo+Vignelli-IMG_0958-Amal+Chen

E allora sono andato a tirar giù dalla libreria questi due libri, che consiglio caldamente a tutti.

cover72

Il canone Vignelli

In molte scuole di design ho notato la mancanza, nei giovani, dei principi grafici di base. Ho pensato che potrebbe essere utile trasmettere loro un poco della mia conoscenza professionale, nella speranza che possa migliorare la loro capacità di design. Creatività necessita conoscenza, per poter esprimere il meglio di se stessa. L’intenzione di questo canone non è di comprimere la creatività o ridurla ad un ammasso di regole. Non è la presenza di una formula ad impedire un buon design, quanto la mancanza di conoscenza della complessità professionale del design. Sta al cervello di usare la formula più appropriata per raggiungere i risultati desiderati. E’ con grande piacere che ripenso a tutti i momenti in cui ho imparato qualcosa di nuovo nel design tipografico sia dai Maestri che dai miei colleghi designers. Ho imparato la disciplina del design dagli Svizzeri, l’importanza dello spazio bianco dagli Americani, l’impatto del carattere tipografico dai Tedeschi, il sense of humour dagli Inglesi, e ancora di più da colleghi dovunque. Quel piacevole senso di arricchimento intellettuale che proviene da nuove scoperte, da nuovi modi di far le stesse cose meglio che mai prima.Massimo Vignelli, New York, 2010

_____

az

Vignelli: From a to Z

[libri] Infografica animata, un libro

Uno dei pochi testi dedicati all’infografica animata.

Dal design dell’informazione al giornalismo, ormai l’infografica è entrata nell’uso comune.
Se fino a qualche tempo fa era prerogativa della carta stampata, oggi internet e televisione ne hanno decretato uno sviluppo ancora maggiore, complice anche un notevole sviluppo degli strumenti (hardware e software) per disegnare grafiche animate.
Questo libro prova a fare il punto sullo stato dell’arte.
Esso si concentra su aspetti fondamentali della visualizzazione dei dati, le forme attuali di informazioni grafiche, e le possibilità future per le immagini in movimento. Gli autori si spingono inoltre in un’analisi dei fattori che migliorano la capacità dello spettatore di assorbire informazioni.
Il libro inoltre contiene numerosi codici, attraverso è cui possibile accedere ad una sezione online da cui scaricare numeri esempi citati e analizzati nel testo.

Il libro è curato da Tim Finke e Sebastian Manger con Stefan Fichtel.
Fichtel, che ha anche scritto la prefazione, è stato per molti anni il responsabile infografica di KircherBurkhard. Oggi lavora in proprio (ixtract èstudio da lui stesso fondato) e tra i suoi clienti annovera il prestigioso magazine del National Geographic, Siemens, IQM.

 

Informotion: Animated Infographics
Autori
Tim Finke, Sebastian Manger, Stefan Fichtel
Editore
die Gestalten, marzo 2012

208 pagine, full color, hardcover, incl. video downloadsLanguage

ISBN: 978-3-89955-415-1

 

Parigi vs New York

Parigi contro New York.
Vecchia Europa o America?
Cucina raffinata o cibo spazzatura?
Architetture a confronto
Tutto questo e molto di più nel libro Paris versus New York: A Tally of Two Cities (appena uscito in una nuova edizione) di Vahram Muratyan.
Vahram ha messo in grafica una serie di aspetti tipici delle due città, mettendoli a confronti. Il segno molto pulito ne ha fatto un’opera veramente ottima!

Oltre al libro è possibile anche acquistare i singoli poster.

Ecco alcuni esempi:

[nostalgia] Birth of a Book: l’arte di creare libri by Daily Telegraph

 

Che nostalgia!

Il Daily Telegraph (sempre ottimi i loro servizi!) ha realizzato un interessante breve documentario (regista Glen Milner) che sta spopolando su molti siti web, anche non di settore.
Nel documentario è raccontato il processo di creazione del libro “Mango & Mimosa” di Suzanne St Albans, tirato in 2.000 copie con tecniche tradizionali.
Mi ha emozionato, e mi ha fatto venire in mente le ore passate in tipografia a vedere la “messa in macchina” dei miei primi lavori. Quante ore tra quei profumi (probabilmente anche molto tossici) a cercar di rubare “un po’ di mestiere” dalle sempre interessanti osservazioni degli esperti tipografi.

Che nostalgia! (sarà il diventar vecchi?)

La coppia creativa sono in quattro

C’erano una volta l’art e il copy. E ci sono ancora, ma hanno bisogno di aiuto. Mentre si danno da fare per far evolvere le loro professionalità, inadeguate per l’esplosione di mezzi e linguaggi, arrivano i rinforzi.
Altre due figure creative, fino a ieri inesistenti, li affiancano per completare il nuovo team creativo. Un team finalmente attrezzato per generare l’advertising del futuro.

La necessità sempre più urgente di ripensare a un nuovo modello di business e organizzativo delle agenzie pubblicitarie non può più prescindere da una evoluzione della coppia creativa classica (art e copy) e dalla conseguente nascita di una nuova squadra di creativi, attrezzata per le sfide di oggi.
È la tesi principale de ‘La coppia creativa sono in quattro’ (Sessant’anni dopo Bill Bernbach, art e copy non bastano più”), nuovo libro di Emanuele Nenna, amministratore delegato e socio fondatore della neutral agency Now Available, in libreria da ieri al prezzo di 14 euro. Pubblicato da Fausto Lupetti Editore, il libro di Nenna propone un nuovo modo di fare advertising oggi, accettando di includere nel processo creativo tutto ciò che è nuovo in termini di media, linguaggi e professionalità. Con l’obiettivo di recuperare il senso e il valore di un mestiere, quello del pubblicitario, che dopo aver provato a prendere posizioni conservatrici e reazionarie è in molti casi caduto nella trappola del futuro a tutti i costi.

L’uscita in libreria de ‘La coppia creativa sono in quattro’ (www.sonoinquattro.it) è l’occasione per l’incontro con dibattito sul futuro dell’advertising che si svolgerà martedì prossimo 27 marzo, alle 18.30, si svolgerà presso laFeltrinelli Libri e Musica di corso Buenos Aires 33 a Milano con la partecipazione di Mark Tungate, giornalista inglese e autore del best seller ‘Adland – A Global History of Advertising’ (edito in Italia da Franco Angeli con il titolo ‘Storia della Pubblicità’) in qualità di esperto di advertising mondiale. E di Massimo Guastini, presidente dell’Art Directors Club Italiano, in qualità di rappresentante ‘istituzionale’ dei creativi italiani.

Emanuele Nenna, classe 1973, lavora nella comunicazione dal 1995. Dopo aver esordito come copywriter in Ata De Martini & C., ha fondato la prima divisione digital di un’agenzia pubblicitaria italiana: I-Team.
Dall’esperienza pionieristica di I-Team è nata Quam, una delle più rilevanti web agency degli ultimi anni Novanta, di cui Nenna è stato fondatore e CEO. Dal 2001, dopo aver ceduto le quote di Quam al network canadese Nurun, è stato amministratore delegato e socio di varie strutture internazionali (Tribal DDB, Rapp Collins).
Dopo un ultimo passaggio in Red Cell, nel 2008 fonda, insieme a due soci, Now Available, la prima agenzia di neutral advertising in Italia. Il suo primo libro “Not Available” (ed. Lupetti) è del 2007 (acquistabile da IBS italia).

Emanuele Nenna, La coppia creativa sono in quattro, Fausto Lupetti Editore – 126 pagine – 14,00 euro 12,60 euro su IBS Italia

Benvenuto !

Questo blog è tenuto dallo staff di DNA italia, agenzia di comunicazione di Venezia.
E' nostra intenzione raccogliere informazioni e suggestioni dal mondo della comunicazione e dell'innovazione, magari tentando di aggiungerci quei famosi "2 cents" che i molti anni di esperienza nel campo ci hanno regalato.

Dropbox

Hai bisogno di scambiare file pesanti?

Ti consiglio di usare Dropbox! Secondo me il miglior servizio attualmente disponibile.
Fino a 16 Gb gratuiti!

clicca qui per iniziare