graficare | la comunicazione è nel nostro DNA

Icon

Mai più una colazione senza Pantone

Per voi il mondo è a colori, purché sia codificato da Pantone?
Vi svegliate la mattina e cominciate a ragionare a botte di palette colori?

E allora anche la vostra colazione deve essere marchiata Pantone!!!

Ecco i sottobicchieri…Sottobicchieri Pantone

 

… le tovagliette …

51VyoyAb-xL._SL1500_

le tazzine da caffè …

tazzina caffè Pantone

le immancabili mug …

Le tazze Pantone

… ed infine il set di taglieri (vorrai mica tagliare le fette di pane sul tavolo???)

taglieri in colori Pantone

Condividi su:
  • Print
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Buzz
  • del.icio.us

Post digital print

schermata_2014-09-23_alle_12.54.17

Uscito questa estate per Caratterimobili, Post-digital print di Alessandro Ludovico è un libro illuminante per ripensare il rapporto tra stampa e digitale, ben oltre i soliti dibattiti poveri e banali, a volte apocalittici e spesso strumentali, legati allo stato dell’editoria.

Questo quanto scrive Diletta Colombo su doppiozero. Voi che ne pensate?
Si acquista partendo da qui: Post-digital print. La mutazione dell’editoria dal 1894

Condividi su:
  • Print
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Buzz
  • del.icio.us

Critica portatile al Visual Design

Se non si è capito sto mettendo mano alla mia libreria, complici un trasloco e la preparazione delle letture per l’estate :-)

Oggi mi è capitato tra le mani (intravisto nella borsa di una mia collaboratrice) il libro di Riccardo Falcinelli Critica portatile al visual design, edito da Einaudi nella collana Stile libero.

Riccardo Falcinelli è un grafico romano, che si occupa soprattutto di grafica editoriale. Sue molte copertine di Einaudi, Minimum Fax, ed è direttore della rivista Progetto Grafico.

Il suo ultimo libro è appunto Critica portatile al visual design (einaudi)

critica-1Dürer era un visual designer come Steve Jobs? Perché Eva Longoria, di Desperate Housewives, apprezza Photoshop come regalo di Natale?
Scopo del catalogo Ikea è informare o incantare? Walter Benjamin ha sbagliato previsioni?
E il visual designer è un pericoloso rivoluzionario, un puro esperto di grafica o un progettista di futuro?
Mentre scrive la nuova guida a un mestiere che ha cinquecento anni alle spalle, e tutto il futuro davanti, Falcinelli mette ogni lettore di fronte ai due nodi fondamentali di oggi: la consapevolezza e la responsabilità.
Un manuale per chi non vuole limitarsi a riconoscere e usare le forme, ma capire chi davvero sta parlando.
Quasi cinquant’anni dopo Il medium è il massaggio di McLuhan e Fiore, un racconto pieno di fascino e buonumore che aggiorna la mappa di un mondo sempre piú governato dalle immagini.

Critica portatile al visual design (su Amazon.it)
328 pagine  illustrato  17 euro 14,45 euro
ISBN 978-88-06-21771-6

 

Condividi su:
  • Print
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Buzz
  • del.icio.us

[Cannes Lions 2014] Brand Campaign Bergen International Festival

Si sono aggiudicati il Gran Prix nella categoria Design, e devo dire che è del tutto meritato! Veramente un ottimo lavoro!

CLIENT: BERGEN INTERNATIONAL FESTIVAL
PRODUCT: MUSIC FESTIVAL
ENTRANT: ANTI BERGEN, NORWAY
TYPE OF ENTRY: 360° BRAND & IDENTITY EXPERIENCE
CATEGORY: CONSUMER SERVICES
ENTRANT COMPANY : ANTI BERGEN, NORWAY
ADVERTISING AGENCY : ANTI BERGEN, NORWAY

 

Condividi su:
  • Print
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Buzz
  • del.icio.us

Fuga da facebook. The back home strategy

consiglio di lettura per l’estate

home-page-slide

direttamente dalla presentazione dell’autore:

Questo libro vuole essere una guida completa all’uso “consapevole” dei social per le aziende.
Verrà illustrata una nuova strategia per l’uso dei media sociali: la back home strategy. Partendo da una provocazione – la “fuga” da facebook, appunto – cercheremo di analizzare, e smontare, i miti sorti attorno al social media marketing negli ultimi anni.
Le aziende – spesso mal consigliate da agenzie digitali senza scrupoli, che profetizzano loro chissà quale miracolosi precipitano sui social network senza alcuna strategia.
Rischiano così di farsi fuorviare da un miraggio: accumulare il maggior numero possibile di fan o followers. bruciando, spesso, l’opportunità di usare i social a loro reale vantaggio. verranno date risposte a domande che non e più possibile ignorare: quanto valgono davvero i miei fan? Quanti di essi sono reali e quanti fasulli? Perchè la pubblicità su facebook non funziona? È davvero possibile calcolare il roi dei social media?
Una volta ridimensionato il valore dei social, sarà chiaro che un’azienda non deve subire le metriche imposte dalla piattaforma -e le inevitabili bufale- ma deve imparare a portare i propri fan “a casa propria”, cioe sul sito aziendale. Dove, creando valore per i propri clienti, riceve in cambio valore sotto forma di dati, engagament, e pubblicità gratuita. Alla fine del libro, quindi, il marketing manager avrà compreso che facebook è un mezzo: non un fine.

Fuga da facebook. The back home strategy
di Marco Camisani Calzolari
pubblicato da Carte Scoperte

È disponibile qui in versione digitale (6,49€), qui invece in versione cartacea (8,08€).

Condividi su:
  • Print
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Buzz
  • del.icio.us

Benvenuto !

Questo blog è tenuto dallo staff di DNA italia, agenzia di comunicazione di Venezia.
E' nostra intenzione raccogliere informazioni e suggestioni dal mondo della comunicazione e dell'innovazione, magari tentando di aggiungerci quei famosi "2 cents" che i molti anni di esperienza nel campo ci hanno regalato.

Dropbox

Hai bisogno di scambiare file pesanti?

Ti consiglio di usare Dropbox! Secondo me il miglior servizio attualmente disponibile.
Fino a 16 Gb gratuiti!

clicca qui per iniziare